Cagliari, vertenza Ctm: sciopero e un esposto alla procura


Quattro sigle sindacali contestano il mancato pagamento delle competenze accessorie unificate ai dipendenti del consorzio trasporti urbani assunti dopo il 2001 deciso in un accordo con altri sindacati il 5 giugno 2015

CAGLIARI. «In questi giorni sono in atto verifiche da parte delle organizzazioni sindacali sulle buste paga dei lavoratori», spiegano le Rsa della quattro sigle, che si dicono pronte a presentare un esposto alla magistratura, «in quanto parrebbe, da un’analisi approssimativa, che quanto sostenuto dal Ctm per ridurre le somme economiche delle Competenze accessorie unificate risultano difformi dagli accordi vigenti in materia».

Le “Cau” equivalgono, secondo le sigle in agitazione, a circa 100 euro al mese e i sindacati hanno sempre chiesto che venissero estese a tutti i dipendenti, anche a quelli assunti dopo il 2001. Orsa Autoferro Tpl, Faisa-Cisal, Fts/Css e Usb Lp contestano l’accordo con il Ctm firmato il 5 giugno 2015 da altri sindacati, convinte che di fatto l’intesa – ritenuta illegittima – abbia generato «ulteriori discriminazioni salariali fra i nuovi e vecchi assunti». Il Ctm – spiegano – ha riconosciuto solo a una parte dei dipendenti (un centinaio) un aumento salariale di 57 euro, a titolo di «incremento retributivo», per sanare la vertenza. Le quattro sigle rivendicano 96,82 euro al mese per 14 mensilità.

Sul clima del confronto pesano anche alcune frasi, ritenute dai sindacati «infamanti» pronunciate dal direttore Ezio Castagna durante l’ultimo sciopero, proclamato in concomitanza, il 12 novembre 2015, con il convegno nazionale dell’Asstra, l’associazione che riunisce le società di trasporto pubblico locale in Italia. «A tutt’oggi», rivendicano le quattro sigle, «non sono seguite scuse di pentimento alcuno».

A poco più di un mese dall’ultimo sciopero, Faisal Cisal, Css, Orsa e Usb hanno proclamato altre quattro ore di sciopero dei dipendenti del Ctm, che gestisce i trasporti pubblici nell’area vasta di Cagliari. Mercoledì prossimo 16 dicembre 2015, il personale si asterrà dal lavoro dalle 11.10 alle 15.10 e sono possibili disagi per i passeggeri.

Il 12 novembre 2015, in occasione della precedente iniziativa di protesta, aveva incrociato le braccia l’80% degli autisti in servizio nella fascia oraria 11-15, secondo dati dei sindacati. Anche stavolta, per l’ottavo sciopero dall’inizio dell’anno per la vertenza sulle competenze accessorie unificate (Cau), i lavoratori dell’azienda manifesteranno in corteo dal deposito dei bus in viale Ciusa fino alla sede del Ctm in viale Trieste, dove le delegazioni della Rsa delle quattro sigle chiederanno di essere ricevuti dal presidente Roberto Murru e dal direttore, Ezio Castagna.

Source

L’articolo Cagliari, vertenza Ctm: sciopero e un esposto alla procura proviene da Adessonews aggregatore di news: replica gli articoli dalla rete senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione. Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli in qualsiasi momento..