Basket, serie A: Avellino cade a Reggio Emilia, Cantù piega Sassari all’overtime


ROMA – Reggio Emilia frena la corsa della capolista Avellino. Dopo cinque vittorie consecutive, nella prima giornata del girone di ritorno, la Sidigas cade in casa della Grissin Bon (89-86): domani potrebbero approfittarne Brescia, Milano e Venezia per agganciare la vetta della classifica. Nell’altro anticipo Cantù, fresca di qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, continua la sua serie positiva e centra il terzo successo di fila imponendosi dopo un tempo supplementare ai danni di Sassari (102-96)

AVELLINO KO A REGGIO EMILIA – Reggio Emilia ferma la capolista Sidigas, grazie a un’ottima prova collettiva. A fine gara sono ben sei gli uomini di Menetti a chiudere in doppia cifra. La Grissin Bon aggredisce subito la sfida con grande intensità. Il canestro di Della Valle e la schiacciata di Cervi la spingono due volte sul +9 (19-10 e 21-12), ma Avellino si sveglia dal torpore e piazza un parziale di 10-0 – chiuso dalla tripla di Fitipaldo – che vale alla squadra di Sacripanti il sorpasso (21-22). La bomba allo scadere di Wright consente comunque a Reggio di terminare il primo quarto avanti (24-22). Nel secondo periodo il divario resta sempre contenuto, con i padroni di casa che alla fine riescono a mettere altre tre lunghezze tra sé e gli irpini (47-42). Al ritorno in campo la Sidigas si rifà sotto e torna due volte sul -1, ma la Grissin Bon è brava ad aggiungere un punto all’esiguo ma importante margine costruito nei primi due quarti (64-58). L’ultimo periodo fa l’elastico tra i tentativi di fuga di Reggio e i recuperi della Scandone. Con grande orgoglio Avellino accorcia fino al -1, ma la mano di Della Valle non trema dalla lunetta e regala agli emiliani il ritorno alla vittoria dopo due ko consecutivi.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-SIDIGAS AVELLINO 89-86

(24-22, 47-42, 64-58)REGGIO EMILIA: Mussini, Wright J. 13, Bonacini, Candi 5, Della Valle 19, White 13, Reynolds 10, Markoishvili 14, Cervi 4, Llompart 11. Allenatore: Menetti.

AVELLINO: Zerini, Wells 6, Fitipaldo 11, Esposito ne, Leunen 3, Scrubb 16, Filloy 6, D’Ercole, Rich 20, Fesenko 21, Ndiaye 3, Parlato ne. Allenatore: Sacripanti.
NOTE – Tiri liberi: Reggio Emilia 17/21, Avellino 13/19. Usciti per cinque falli: Reynolds.

OVERTIME FATALE A SASSARI – Non mancano le emozioni nella sfida tra Cantù e Sassari che si decide in favore dei padroni di casa (102-96) solo dopo un supplementare. La Red October, trascinata da Smith e Chappell Jeremy, conquista la sua terza vittoria consecutiva. Il Banco paga a caro prezzo le 16 palle perse. I primi due quarti sono all’insegna dell’equilibrio. Entrambe le squadre trovano con regolarità la via del canestro, tenendo fede ai numeri che vedono Cantù e Sassari come le compagini che segnano di più in tutta la serie A. In avvio di secondo periodo la Dinamo prova lo strappo, fino a sfiorare la doppia cifra di vantaggio (21-30), ma la reazione della Red October è immediata e la sfida approda all’intervallo in perfetta parità (41-41).

Al ritorno sul parquet Sassari cambia passo e mette in difficoltà gli uomini di Sodini. Cantù riesce a tamponare i tentativi di fuga dei sardi, ma sul finire della frazione subisce un nuovo break completato dalla tripla di Tavernari che porta la Dinamo sul +11 (57-68). Nel quarto periodo Cantù riversa in campo tutte le sue risorse, si rimette in partita e nell’ultimo minuto corona l’inseguimento con il sorpasso grazie alla tripla di Parrillo (86-85). Sassari ha comunque l’opportunità di chiudere i conti, ma Pierre dalla lunetta non va oltre l’1/2 e la parità a quota 86 rende necessario l’overtime. Nel supplementare Cantù ha più energie e conduce le danze per tutti i cinque minuti di gioco. Sassari prova a restare attaccata, ma i due canestri consecutivi di Chappell Jeremy segnano il punto di non ritorno della sfida: la Red October si impone 102-96.

RED OCTOBER CANTU’-BANCO DI SARDEGNA SASSARI 102-96 DTS(21-24, 41-41, 57-68, 86-86) CANTU’: Smith 23, Culpepper 13, Pappalardo ne, Cournooh 3, Parrillo 11, Tassone, Crosariol 14, Maspero 2, Raucci, Chappell 22, Thomas 14. Allenatore: Sodini.

SASSARI: Spissu 5, Casula ne, Bamforth 8, Planicic 19, Devecchi 1, Pierre 26, Jones 2, Stipcevic ne, Hatcher 10, Polonara 14, Picarelli ne, Tavernari 11. Allenatore: Pasquini.
NOTE – Tiri liberi: Cantu’ 17/25, Sassari 14/17. Usciti per falli: Crosariol, Planicic.

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli ABBONATI A REPUBBLICA Argomenti: Basket avellino basket reggio emilia basket sassari basket cantù basket Protagonisti:

Source

L’articolo Basket, serie A: Avellino cade a Reggio Emilia, Cantù piega Sassari all’overtime proviene da Adessonews B&B Bed and Breakfast Tel +39 079 097 6223 vicino Ospedale Civile Sassari Copenaghen House “La qualità al miglior prezzo”.