Steam, il viaggio nelle acrobazie dei Sonics all’Olimpico

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Il tema del viaggio nei suoi diversi intrecci è la colonna portante del nuovo spettacolo della compagnia torinese Sonics arrivata a Roma ieri e che resterà al Teatro Olimpico fino al 20 aprile.
Lo spettacolo con le coreografie disegnate dal fumettista Cristiano Spadavecchia è ambientato in una strana aerostazione del futuro dove sei singolari personaggi si ritrovano per imbarcarsi a bordo di un avveniristico dirigibile.
I 6 protagonisti seguendo ognuno il proprio viaggio e intrecciandosi tra loro daranno vita a coreografie acrobatiche su speciali e originali macchine sceniche. Il tutto sulle note della colonna sonora di Ruggiero Mascellino.
Ogni quadro, ogni attrezzo, ogni numero acrobatico definiscono lo scorrere di una storia ricca di colpi di scena, dove le danze aeree dei corpi descrivono e definiscono i caratteri dei personaggi tra i quali nasceranno relazioni, amicizie e storie d’amore, complice ovviamente l’euforia dell’attesa dello strano veicolo.
Ma l’originalità di questo viaggio sarà portato da un elemento trascurato e spesso detestato, la noia. Ma è proprio la noia che ci fa riscoprire elementi altrimenti nascosti e messi in secondo piano dallo scorrere veloce del tempo.
Una prima super applaudita e apprezzata dal pubblico.

Al teatro Olimpico di Roma dal 16 al 20 aprile.
Protagonisti e attori: Artur Cacciolari, Vitor Dias, Jessica Pioggia, Ileana Prudente, Maria Seckler e Federica Vaccaro
Direttore artistico: Alessandro Pietrolini

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B