Il Silenzio dell’Acqua, il finale: la vera storia della scomparsa di Laura Mancini

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Parte questa sera – 8 marzo 2019 – la nuova fiction di Canale Cinque dal titolo Il Silenzio dell’Acqua: una nuova storia crime che vedrà protagonisti gli amatissimi attori Giorgio Pasotti e Ambra Angiolini. Il serial in questione ci porterà a Castel Marciano: una ridente cittadina nei pressi di Trieste, in cui un avvenimento romperà la quiete di paese. Scompare dal nulla Laura Mancini, una ragazza di 16 anni figlia di Anna (la titolare del bar cittadino nonché donna dal passato piuttosto complesso).

Da qui partono le indagini de Il Silenzio dell’Acqua, fiction apertamente ispirata al serial inglese Broadchurch, con cui possiamo arrivare già da subito alla risoluzione del caso. Il finale, infatti, potrebbe essere lo stesso…

Il Silenzio dell’Acqua: la trama della serie di Canale 5 e il finale

Come già anticipato nel precedente paragrafo, le vicende de Il Silvenzio dell’Acqua si svolgono a Castel Marciano: un tranquillo paesino nei pressi di Trieste dove di punto in bianco scompare Laura Mancini.

Appurata la situazione, il vicequestore Andrea Baldini (alias Giorgio Pasotti) prenderà a cuore il caso e inizierà le prime indagini assieme al collega Dino, iniziando ad interrogare familiari, amici stretti e compagni di classe della giovane.

Il Silenzio dell'Acqua

🔴Laura Mancini è scomparsa, non ci sono più sue notizie. Se qualcuno di voi l'ha vista o può dare informazioni utili al suo ritrovamento, si faccia avanti…🎬 In anteprima assoluta, vi presentiamo i primi minuti de Il Silenzio dell'Acqua, con Ambra Angiolini e Giorgio Pasotti, che andrà in onda in prima serata su #Canale5 da venerdì 8 marzo.

Publiée par Mediaset Play sur Lundi 4 mars 2019

Le piste sono tante, le prove tangibili davvero poche. Alle indagini si unisce un’altra esperta di crimini, Luisa Ferrari (interpretata da Ambra Angiolini), i cui metodi risultano in contrasto con quelle di Baldini. Forse davvero troppo.

Nel caso vengono coinvolti davvero tanti sospettati: dal bidello della scuola Nico all’istruttore di immersioni Max, arrivando persino a tirare in ballo Matteo, ovvero il figlio del vicequestore Baldini che si sta occupando delle indagini. Ma che fine ha fatto Laura Mancini? E chi è il colpevole di questa sparizione? Proviamo a trovare il finale e la risoluzione del caso…

Il Silenzio dell’Acqua: quale sarà il finale?

Il finale della prima stagione di Broadchurch è davvero spiazzante: dopo sette puntate di indagini, sospettati, indizi, carcerazioni e scarcerazioni, nell’episodio finale si scopre che a far scomparire (ma prima ad ammazzare) la vittima del caso non è altri che un suo amico.

Nel serial britannico la vittima è un ragazzo (non una ragazza) e il movente dell’assassinio è davvero molto particolare: l’aggressore nutriva una attenzione davvero molto morbosa nei confronti della vittima; talmente morbosa che lui spingeva affinché i due si incontrassero di nascosto. Forse lui amava l’altro?

In ogni caso le attenzioni si fanno davvero troppo pesanti e il giovane minaccia il suo amico di rivelare tutto a chi di competenza. L’aggressore, dunque, diventa tale: per cercare di chiudere la bocca al suo amico, in un impeto di rabbia, lo percuote e lo ammazza.

Il caso viene chiuso quando i due investigatori scoprono il cellulare del giovane deceduto, che si riaccende inspiegabilmente, dando così la possibilità alla polizia di captarne il segnale. Il colpevole farà pubblica ammenda di quanto ha fatto in un interrogatorio serrato.

L’articolo Il Silenzio dell’Acqua, il finale: la vera storia della scomparsa di Laura Mancini proviene da Ultime Notizie Flash.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B