Ritardi nel pagamento degli stipendi, scioperano le dipendenti Euroservice

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

La sede dell’Agenzia delle Entrate

Il prolungato ritardo nel pagamento degli stipendi è il motivo alla base dello sciopero proclamato per oggi, 22 febbraio, delle dipendenti della Euroservice di Palermo occupate nell’appalto di pulizia presso i locali dell’Agenzia delle Entrate di Ferrara, comprendenti anche i locali del Catasto.

Come spiega il sindacato di categoria Filcams-Cgil, che ha proclamato lo sciopero, non è ancora stato pagato lo stipendio di gennaio. “Ricordiamo – commentano dalla Filcams – che lo stipendio deve essere pagato entro il giorno 15 di ogni mese e che la situazione del ritardato e prolungato ritardo di pagamento degli stipendi perdura da oltre un anno e che, malgrado ripetute richieste e segnalazioni all’azienda, la situazione continua a essere irrisolta”.

Irrisolta, come riferisce il sindacato, è anche la “mancata consegna ad oggi dei relativi cedolini paga dello stipendio di gennaio 2019, che per legge sono in ogni caso obbligatoriamente da consegnare al lavoratore e che al pari degli stipendi arrivano con diversi giorni di ritardo”.

Viene poi ricordato che esiste un’altra situazione a motivazione dello sciopero, cioé il mancato pagamento della quota di maggiorazione per il lavoro supplementare. “Proprio nella busta paga ancora non ricevuta di gennaio 2019 – aggiunge la Filcams -non abbiamo ancora avuto modo di verificare se l’azienda abbia pagato le quote economiche di arretrati richiesti nostro tramite a tale titolo dalle lavoratrici. L’azienda, a cui per tale motivo era stato chiesto in via ultimativa di provvedere con una comunicazione di metà gennaio 2019, non ha comunque nel frattempo dato risposte”.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B