I FINALISTI DI VISIONI SARDE 2019: “SONUS” DI ANDREA MURA

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

di BRUNO CULEDDU

I tre minuti senza dialoghi del cortometraggio “Sonus” di Andrea Mura ci portano alla scoperta della Sardegna più intima e ancestrale immergendoci nelle sue sonorità.

Il film

Raccogliendo i suoni primordiali della natura e quelli creati dall’uomo, un fonico-musicista compie un viaggio onirico di ricerca in una Sardegna sospesa nel tempo.

Regia: Andrea Mura. Con: Massimo Congiu. Fotografia: Chiara Andrich, Andrea Mura. Montaggio: Chiara Andrich. Musica: Massimo Congiu, Federico Orrù. Sound design: Federico Orrù. Organizzazione: Vanessa Podda. Produzione: Sardegna gmbH. Produzione esecutiva: Ginko Film.

Il regista

Andrea Mura (Cagliari, 1980) si è diplomato presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Palermo, sezione documentari e docu-fiction, e si è laureato in Filosofia.
Come regista, operatore e montatore ha realizzato vari documentari, cortometraggi e spot
pubblicitari, partecipando a diversi festival internazionali. Svolge inoltre attività di formazione al
linguaggio audiovisivo attraverso laboratori nelle scuole, presso centri SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) e associazioni che si occupano di disagio mentale e sociale. Dal 2014 cura la direzione artistica del Sole Luna Doc Film Festival che si svolge a Palermo e a Treviso.
Nel 2018 ha fondato con Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini la casa di produzione cinematografica Ginko Film.

“Sonus” sarà proiettato il 26 febbraio al Cinema Lumière di Bologna nella giornata di apertura del Festival Visioni Italiane.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B