BIT 2019: uno, nessuno e centomila “viaggi”

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Il nostro blog è “sbarcato” ieri alla BIT di Milano edizione 2019, la Borsa Internazionale del Turismo, manifestazione storica per operatori turistici e viaggiatori di e da tutto il mondo, organizzata da Fiera Milano fin dal 1980 e che quest’anno si è tenuta a Fieramilanocity dal 10 al 12 febbraio.

Andare alla BIT è un’esperienza multietnica, multi sensoriale e coinvolgente, sia che ci andiate da visitatori che come blogger o giornalisti: un viaggio nella cultura, nelle tradizioni, nelle musiche e nei sapori delle regioni italiane al piano terra e del resto del mondo al primo piano.

Qualsiasi sia il motivo della vostra visita, verrete catapultati in una realtà dinamica e ben organizzata di stand in cui “attraccare”, ognuno con le sue particolarità, i suoi prodotti tipici e le sue attrattive culturali, con esperti operatori che sapranno darvi indicazioni sulle mete da visitare e sui tipi di vacanza da scegliere per ciascun luogo.

Iniziamo il nostro viaggio dai paesi stranieri, dove tra gli altri spiccano lo stand di Cuba, dove un signore del luogo ci fa vedere come vengono prodotti i famosi sigari cubani

sigari cubani

lo stand dello Sri Lanka, con i suoi danzatori in costume;

lo stand dell’Indonesia, con le sue bellissime ballerine in abiti coloratissimi tipicamente indonesiani;

il coloratissimo stand del Guatemala.

ed infine il pittoresco stand della Thailandia.

Dopo avere fatto “il giro del mondo”, prendendo materiale informativo di ogni continente, scendiamo al piano dedicato all’Italia.

Da subito veniamo rapiti dall’enorme stand con tanto di schermo multimediale della Sicilia, dove sono esposti un tipico carretto, i pupi siciliani ed un teatrino, mentre ad un banco viene offerto il buonissimo cioccolato di Modica accompagnato dalla dolcissima spremuta di arance tarocco. Giusto il tempo di assaggiare le specialità ed ecco che parte una simpaticissima esibizione del teatrino delle marionette.

carretto
cioccolato di Modica e spremuta d’arancia
esibizione teatrino delle marionette

Particolare e molto vistoso anche lo stand del Veneto, con il simbolico Leone di Venezia e due bellissime giovani donne dell’avanspettacolo vestite con costumi d’epoca .

Leone di Venezia
Giovani donne avanspettacolo

Proseguendo ci imbattiamo in Parmalook Foodexperience, un’agenzia che porta i visitatori alla scoperta dei sapori tipici della bassa parmense, oltre che a visitare i luoghi della zona, ricchi di arte e cultura.

Vicino a Parmalook lo stand della Puglia, dove vengono offerti piatti tipici della regione ed i golosissimi confetti di Andria. Qui incontriamo i responsabili di CDSHotels SpA, la catena di Hotel e Villaggi turistici più alla moda e di classe della Puglia e del Salento, di cui spesso abbiamo scritto nel nostro blog; successivamente assistiamo ad una conferenza su San Giovanni Rotondo, dove passerà il Giro d’Italia quest’anno, con la partecipazione di Loredana Capone Vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo sviluppo economico.

Loredana Capone

Il naturalistico e originale stand del Molise che ricorda una foresta cattura il nostro sguardo.

Degni di nota anche lo stand della Basilicata che rende onore a Matera, capitale europea della cultura 2019

ed infine quello della Calabria, con i suoi bronzi di Riace, le sue specialità culinarie e le sue bellezze naturalistiche.

Bronzo di Riace

E poi ancora gli stand delle altre le regioni italiane, uno più interessante dell’altro, i punti ristoro e quelli per la formazione, andare al BIT è come fare non uno, ma centomila viaggi.

Il nostro giro termina, lasciandoci arricchiti di un bagaglio di informazioni su varie destinazioni sia italiane che straniere e ci è sembrato un po’ come fare il giro del mondo in un giorno.

Paola Gentili

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B