Prosegue la lotta dei pastori in Sardegna

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Anche oggi manifestazioni di protesta nell’isola contro la bassa remunerazione del latte da parte delle industrie. Solidarietà di Sindaci e comunità. Alcuni episodi di violenza macchiano la protesta. Una delegazione ha avuto un incontro col Presidente del Consiglio arrivato oggi a Cagliari

di Antonio Tore

In tutta l’isola sono proseguite anche oggi le manifestazioni di protesta dei pastori, in lotta per avere il riconoscimento di un prezzo equo del latte da parte delle industrie.

Strade bloccate e latte rovesciato sull’asfalto sono il risultato delle lotte intraprese dai pastori, con alcune eccezioni di gruppi che hanno preferito lavorare e regalare il prodotto agli abitanti dei vari paesi o agli automobilisti bloccati. E’ questo, ad esempio, l’atteggiamento adottato dai pastori di Gonnesa, Samugheo, Sedilo e Barrali che hanno preferito donare formaggi e ricotta ai propri concittadini o a persone che potevano averne necessità. Lo stesso tipo di iniziativa si svolgerà domani a Norbello.

Solidarietà espressa dal Comune di Riola Sardo che ha invitato la popolazione, in particolare chi gestisce qualche attività, a chiudere i propri negozi per due ore dalle 10 alle 12 di domani 12 febbraio. A partire da domani, inoltre, tutti sono stati invitati ad esporre un lenzuolo bianco nella finestra della propria abitazione fino a mercoledì 13.

La Cooperativa Allevatori Ovini di Fenosu ha deciso di bloccare la produzione e distribuzione per solidarietà nei confronti dei pastori e soci.

Purtroppo sono avvenuti anche episodi di violenza che non fanno bene alla sacrosanta lotta dei pastori.

E’ stato presa di mira l’Arborea, una cui cisterna è stata bloccata e il contenuto rovesciato sull’asfalto.

A Burcei, invece, una quindicina di uomini mascherati hanno bloccato un camion che trasportava il latte al caseificio Frau di Selargius e hanno invitato il conducente ad aprire il rubinetto della cisterna, versando in strada 3.000 litri di latte. Gli uomini sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Indagano i Carabinieri di Quartu Sant’Elena.

La protesta proseguirà anche nei prossimi giorni, nella speranza che la situazione possa sbloccarsi.

L’articolo Prosegue la lotta dei pastori in Sardegna proviene da Comuni 24 Ore.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B