LUCI (SPENTE) A SAN SIRO: IL CAGLIARI ARRANCA, IL MILAN DILAGA. ALTRA PESANTE SCONFITTA PER I ROSSOBLU

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Il Cagliari
esce sconfitto dal “Meazza” contro il Milan. I padroni di casa si impongono
3-0: il Cagliari ci ha provato a contrastare i rossoneri ma alla fine si è
dovuto arrendere ad una squadra in salute, da oggi nuovamente al quarto posto.

Maran adotta
un solido 4-4-2, con Faragò e Padoin sugli esterni, Barella e Ionita centrali.
In difesa sulla destra rientra Srna, mentre Piscane si sposta in mezzo. Sulla
sinistra, esordio dal 1’ di Luca Pellegrini. Coppia d’attacco formata da
Pavoletti e Joao Pedro.

Primo
squillo rossonero dopo 8’: Suso apre per Calhanoglou che controlla, si accentra
e di destro fa partire una rasoiata, Cragno è attento, si butta sulla sua
destra e manda in angolo.

Al 13’ il
solito episodio sfortunato: Suso dalla destra si accentra e tira, Cragno
ribatte ma il pallone sbatte addosso a Ceppitelli ed entra in rete.

Al 22’ il
raddoppio: cross dalla destra di Calabria, irrompe in corsa Paquetà e di prima
intenzione devia in gol.

Al 24’
Piatek si presenta solo davanti a Cragno, bravissimo a chiudergli lo specchio e
a neutralizzare il tentativo di pallonetto.

Lampi
d’orgoglio rossoblù: cross di Padoin, deviazione di Joao Pedro in tuffo, grande
parata di Donnarumma.

Al 27’ cross
di Srna, deviato, Pavoletti prova il tiro in scivolata, Romagnoli chiude in
corner.

Al 31’
Calhanoglou ci prova ancora da fuori, para a terra Cragno.

Al 34’ cross
di Srna, deviato da Romagnoli, Padoin ha la palla buona, controllo e tiro,
Kessie in scivolata devia in angolo.

Al 43’
Calabria scatta su lancio di Suso, dribbling su Pisacane, poi Cragno è
bravissimo ad anticiparlo in uscita.

Il Cagliari
ricomincia la gara pressando Al 60’ scende e crossa Pellegrini, Joao Pedro tira
di prima intenzione, Donnarumma respinge in qualche modo, il pallone torna sui
piedi del brasiliano che sull’uscita del portiere prova un lob: traversa piena.

Due minuti
dopo, il Milan segna il terzo gol: lancio su Piatek, chiuso in uscita da
Cragno, il pallone schizza fuori area su Calhanoglu: il portiere rossoblù
coraggiosamente gli si para davanti e gli smorza il tiro, raccoglie Piatek che
tira dall’interno dell’area mandando dentro. E’ l’episodio che di fatto mette
fine alla partita.

Iniziano i
cambi: tra i rossoblù entrano Deiola, Despodov e Bradaric per Padoin, Ionita e
Joao Pedro. Nel Milan Cutrone, Conti e Borini per Piatek, Calabria e
Calhanoglou.

I rossoneri
costruiscono altre occasioni, con Cutrone e Suso, tiri sul fondo da ottima
posizione. Ultima chance per il Cagliari con Ceppitelli che, servito da una
sponda di Pavoletti, calcia sul fondo.

Finisce
senza ulteriori emozioni. Sabato alla Sardegna Arena arriva il Parma in uno
degli anticipi della ventiquattresima giornata di campionato.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B