La protesta dei pastori sardi e una comunità ferita: Arborea

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

La protesta dei pastori sardi e una comunità ferita: Arborea
“Oggi la Sardegna ha perso”

Foto da Facebook

L’immagine che pubblichiamo in questa pagina ha fatto il giro del web e ha ferito la comunità di Arborea. La protesta dei pastori sardi è andata oltre la giusta rabbia e rischia di compromettere l’immagine di una lotta sacrosanta.

Non è un caso che quell’immagine abbia indignato anche chi il mondo della campagna bene lo conosca, perché ogni giorno lo vive. Salvatore Lotta, direttore commerciale de L’Orto di Eleonora, la maggiore centrale azienda ortofrutticola dell’Isola che opera nella piana Terralbese, ha voluto farsi portavoce di quel disagio rilanciando un commento di Desiree Vagnozzi e pubblicandolo nel proprio profilo Facebook. Eccolo.

Arborea é un paesino di circa 3500 anime di cui il 90% vive di allevamento e produzione di prodotti caseari.
Arborea e i suoi cittadini ci sono stati quando la Sardegna veniva sommersa dalle acque dell’alluvione, con le autobotti hanno prestato soccorso dove non arrivavano le istituzioni.
Arborea c’è stata quando la Sardegna veniva messa al rogo dai piromani, condividendo balloni di foraggio con allevatori più sfortunati che stavano perdendo tutto.
Arborea c’è stata quando volevano violentare la Sardegna per ricavarne gas deturpando il vostro mare.
Arborea é un paesino di circa 3500 anime dove lavorano sodo, dando senso alla parola umiltà. Difficilmente un Arborense si tirerebbe indietro davanti una richiesta d’aiuto.
Oggi le cisterne contenenti latte prodotto ad Arborea sono state speronate e con la forza sono state svuotate sull’asfalto. Non si capisce in che modo, il vanificare gli sforzi di allevatori che nulla hanno a che vedere con il disagio degli allevatori ovini, possa portare giovamento o amplificare la protesta di questi giorni. Con tutto il rispetto per i pastori, e per i loro disagi che vanno risolti, il gesto di oggi non lo condivido. Oggi la Sardegna ha perso. Non avete idea del dolore provato vedendo le immagini di oggi. Non ne avete un’idea. #iodifendogliallevatori

Il messaggio dell’allevatore Giovani Molinu. Premetto che sono solidale con i miei colleghi allevatori di pecore per il prezzo del latte veramente vergognoso, ma volevo chiedere il favore di non bloccare e svuotare le cisterne del latte della 3A di Arborea, perché il latte buttato per terra lo paghiamo noi allevatori di vacche e non gli industriali, infatti pur solidalizzando con i pastori, ricordo che i proprietari della 3A siamo noi allevatori e anche il prezzo del latte bovino lo decidiamo noi a seconda delle dinamiche di mercato e che la nostra Cooperativa non acquista nessuna cisterna di latte fuori dalla Sardegna, ma anzi ne esporta milioni di litri nella penisola…Noi siamo i fautori del nostro destino e penso che anche nel settore del latte di pecora una cooperativa unica e unita, come la 3A di Arborea , per gestire tutto il latte ovino sardo sia la soluzione per far fronte alle dinamiche del prezzo del latte…..scusate ma fa male vedere il mio latte sull’asfalto di una strada

Lunedì, 11 febbraio 2019

L’articolo La protesta dei pastori sardi e una comunità ferita: Arborea sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B