LA CONFERENZA PREPARTITA DI MISTER CAPUANO: “NON ABBIAMO NULLA DA TEMERE, BISOGNA MIGLIORARE LA FASE OFFENSIVA”.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Oggi, lunedì 11 Febbraio 2019, alle ore 15,30, presso la Sala Stampa dello Stadio “Manlio Scopigno”, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione della gara Vibonese-Rieti che andrà in scena mercoledì 13 febbraio alle 14,30.

Le dichiarazioni di mister Capuano: “Ieri un pareggio giusto, è normale che ognuno tiri acqua al suo mulino, ma non ho visto rigori negati agli avversari. Loro bravi a proporsi, ma noi abbiamo avuto le nostre occasioni. Quando giochi per salvarti devi giocare di spada e non di fioretto e ieri mi è dispiaciuto che non abbiamo lottato sulle seconde palle. Ai ragazzi non posso dire nulla, questa è una squadra che si sta assemblando, con molti giocatori che in settimana hanno avuto problemi di salute, nel finale 5 classe 99 in campo, quindi mi tengo stretto questo punto che ci serve e ci tiene fuori dai playout. Sicuramente non una grande prestazione, avremmo voluto vincere per accontentare i tifosi venuti in gran numero allo stadio, ma ci teniamo stretto questo pareggio. Gli applausi finali ci inorgogliscono. La Vibonese è la vera sorpresa del campionato, soprattutto in casa. Una squadra che gioca con un 4-3-3 mascherato, più simile ad un 4-3-2-1, ben allenata, fraseggiano, giocano, una partita difficile, ma non abbiamo nulla da temere. Dobbiamo essere più spavaldi. I ragazzi sono eccezionali, sono giovani e hanno tanta voglia di impegnarsi. Il girone di ritorno è un campionato totalmente diverso, mi fa piacere che nelle ultime due uscite abbiamo concesso pochissimo e pochi tiri in porta. Questa è una squadra compatta e con equilibrio, una squadra razionale che sa stare in campo con dei limiti sicuramente, delle difficoltà, ma sono convinito che raggiungeremo l’obiettivo, soffrendo e lottando, come accaduto ieri contro una squadra che punta ai playoff. L’importante è non perdere, anche con il Francavilla sarebbe potuto arrivare un punto senza errori, ma è acqua passata ora guardiamo avanti. Un bravo allenatore è come un bravo cuoco, deve lavorare con quello che ha a disposizione e al momento in mezzo al campo siamo più fisici che tecnici. Non mi appello al campo, che non è in buone condizioni, ma in fase offensiva dobbiamo fare meglio. Io cerco di enfatizzare le caratteristiche dei miei ragazzi, dobbiamo trovare le soluzioni. Le due punte non hanno fatto bene, non mi nascondo, preferisco la seconda punta che gira intorno al centravanti, ma dipende sempre dalle situazioni della gara. Quando sostituisco un ragazzo è perchè non sta facendo bene, oppure per cambiare soluzione tattica. Sugli esterni dobbiamo dare di più, ieri Brumat si è proposto molto, ma Zanchi non era al meglio dopo una settimana passata con la febbre. La situazione del Matera è chiara, verranno tolti i punti guadagnati contro quella squadra che verrà esclusa dalla prima all’ultima.”

UFFICIO STAMPA

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B