Sardegna, vero paradiso dei turisti in moto

Negli 11 mesi del 2018 il mercato della moto ha avuto incrementi a doppia cifra (fonte: Rivista Motociclismo) e le moto in testa alla top-ten immatricolazioni sono tutte da turismo o sport-touring; l’extra alberghiero in Sardegna ha fatto registrare la scorsa estate un incremento medio del 33% (fonte: osservatorio del nostro partner Associazione EXTRA). Perfino Tucano Urbano ha presentato la nuova linea turismo T.UR. e le iniziative di Adventouring e Discovery si moltiplicano.

Che significa? Che tantissimi, da tutto il mondo, non vedono l’ora di vivere le emozioni che il mototurismo sa offrire. Figuriamoci in Sardegna, per noi la più vocata in Italia per morfologia e i profili della rete stradale sarda (su asfalto e su sterrato!), le coste, la varietà incredibile di contesti naturalistici dell’interno, la possibilità di fermar il ferro ed assaggiare in ogni paese qualcosa di tipico e sempre distintivo. Tra lorighittas, casu in filixi, crannazza e un’infinità di altre eccellenze.
Noi ce la stiamo mettendo tutta. Giorno dopo giorno ci impegnamo per alzare l’asticella di un poco. E pure lungo le uscite, questo traspare: la compagnia è sempre più vasta, variegata, stimolante e preparata. Pur con lo spirito per campagna che non rinnegheremo mai. E se del cicloturismo la RAS – Regione Autonoma della Sardegna ha compreso la strategicità, noi crediamo che stesso valga, almeno in pari misura, anche per le moto.

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

L’articolo Sardegna, vero paradiso dei turisti in moto sembra essere il primo su Pastori in Moto.