Il pluriomicida Cesare Battisti sarà detenuto in Sardegna

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Cesare Battisti, ex-terrorista italiano dei Pac (Proletari Armati per il Comunismo) condannato al carcere a vita per quattro omicidi compiuti negli anni 1970, arrestato due giorni fa in Bolivia ed estradato oggi in Italia, è stato trasportato nel carcere di Oristano, in Sardegna. Un cambio di destinazione annunciato dal ministro della giustizia italiano Bonafede, rispetto alle precedenti informazioni che lo davano destinato al carcere romano di Rebibbia.

Battisti ha trascorso all’estero una latitanza durata 37 anni, in Messico, in Francia grazie alla protezione della dottrina Mitterrand, dove si era creato una carriera da intellettuale e scrittore, poi in Brasile, dove l’ex presidente Lula aveva negato l’estradizione. Tra i suoi assassini, quello di Pierluigi Torregiani nel 1979, durante il quale il figlio, all’epoca ragazzino, fu ferito e ridotto su una sedia a rotelle per la vita.

Dopo l’elezione del nuovo presidente brasiliano Bolsonaro era chiaro che il terrorista sarebbe stato estradato verso l’Italia, da cui la sua fuga in dicembre in Bolivia, dove è stato catturato.

Il carcere di Oristano si trova a Massama, periferia della città. La struttura è stata aperta a settembre del 2012. Il carcere si divide in due blocchi: uno tradizionale, a sua volta diviso in sei sezione, più l’ala separata e destinata ai detenuti in regime di semilibertà. L’ex terrorista del Pac andrà in uno dei cinque piani riservati all’alta sicurezza.

Nel video qui sotto, di Alguer.tv, il momento della consegna dell’omicida alla Polizia Penitenziaria italiana:

 

L’articolo Il pluriomicida Cesare Battisti sarà detenuto in Sardegna proviene da Corsica Oggi.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B