Fascismo e Nazionalsocialismo 2019

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Un lettura superficiale della storia e della politica, porta spesso all’equivalenza fascismo = nazionalsocialismo. Io stesso, semplice simpatizzante dell’idea Fascista, come tanti altri, non mi sono mai posto la domanda più di tanto.
Sono nato in una famiglia contadina, il cui tratto sociale tradizionale dominante era/è il cattolicesimo, senza particolari appartenenze politiche, se non un nonno del Partito Popolare da una parte e vaghe (ormai scomparse) nostalgie monarchiche dall’altra, né fascista e nemmeno anti-fascista, nemmeno di comodo. Nel dopoguerra hanno sempre votato DC.
Sono cresciuto/andato a scuola nell’Emilia degli anni ’80-’90, in cui il comunismo nel senso staliniano del termine era già morto da tempo, ed invece DOMINAVA incontrastato il sessantottinismo alfiere, tra le altre cazzate, di un anti-fascismo non politico, ma piuttosto emotivo e sentimentale, quanto demente, riassumibile in fascismo=nazismo=auschwitz=naziskin=razzismo=legan ord=… così che decidevi, dovevi decidere, in maniera più o meno marcata, più o meno manifesta, da che parte più o meno stare, anche senza fare politica attiva.
Negli anni ho conosciuto comunisti, non facenti politica, che non avevano opinioni così negative sul Fascismo, che basavano la loro critica su concetti prevalentemente economici. Parimenti, parlando con conoscenti fascisti (pochi) di famiglia fascista, sono venute fuori opinioni discordanti sull’alleanza con la Germania e sulla vicinanza del Fascismo al Nazionalsocialismo.

Di sicuro è un argomento già affrontato, ma vedendo anche qui sul forum vedute differenti, vorrei capire di più.

Mi piacerebbe conoscere l’opinione di @Triangolo nero e di quell’utente, piuttosto noto, legato a CasaPound, di cui in questo momento non ricordo il nome :confused:, ma anche di altri.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B