Chi vuol essere milionario: Google potrebbe davvero facilitare l’aiuto da casa?

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&BMia Immagine


Erano passati 7 anni dall’ultima volta che lo Zio Gerry Scotti aveva avuto occasione di condurre i suoi impavidi e preparatissimi (?) concorrenti lungo la difficile scalata che li avrebbe portati al tanto ambito milione di euro (in gettoni d’oro). 7 anni nel corso dei quali tante cose sono cambiate: i governi, il numero di capelli sulle nostre teste e, soprattutto, la tecnologia a nostra disposizione.

Ecco il motivo che ha spinto gli autori di Chi vuol essere milionario, uno fra i più amati show storici di Mediaset, a modificare, in occasione del ventennale della trasmissione, uno degli aiuti a disposizione dei concorrenti, la telefonata da casa.

prosegui la lettura

Chi vuol essere milionario: Google potrebbe davvero facilitare l’aiuto da casa? pubblicato su TVBlog.it 08 dicembre 2018 01:57.

 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Mia Immagine