Spal-Cagliari, le pagelle: Ionita e Pavoletti firmano la rimonta

Mia Immagine

Mia Immagine

Le pagelle di Spal-Cagliari (2-2): i rossoblù rimontano il doppio svantaggio grazie ai gol di Pavoletti e Ionita

A Ferrara Spal-Cagliari finisce 2-2. Sotto 2-0, i rossoblù sono stati bravi a continuare a crederci e rimontare grazie al solito gol di testa di Pavoletti e alla rete di Ionita. I due rimediano così all’iniziale doppio svantaggio firmato da Petagna e Antenucci.

Le pagelle del Cagliari

Cragno 6: Può fare poco su entrambi gol. Sull’1-0 è anche sfortunato. La deviazione di Srna gli impedisce di neutralizzare il colpo di testa di Petagna.

Srna 5: Non il solito Srna. Il croato spinge poco ed è protagonista in negativo su entrambi i gol spallini. La qualità non si discute e infatti il 2-1 di Pavoletti arriva da un suo perfetto cross da corner.

Romagna 5.5: Torna titolare sul centrosinistra, ma senza offrire troppe sicurezze.

Ceppitelli 5: Non perfetto su entrambi i gol subiti, soprattutto in occasione dell’1-0 quando si perde Petagna, libero di colpire di testa al centro dell’area.

Padoin 5: Lazzari ha almeno due marce in più. Non lo tiene mai e sulla sua fascia fa quello che vuole, compresi i due assist per Petagna e Antenucci. Rimedia parzialmente con il passaggio per il 2-2 di Ionita.

Ionita 7: Tanto lavoro sporco e un grandissimo gol che regala il pareggio (meritato) al Cagliari. Sul pallone dalla sinistra di Padoin è lucido nel controllare, saltare il difensore con una finta e battere con il sinistro Gomis.

Bradaric 5: Tiene la posizione, ma dà poca qualità. Sono Castro e Barella a doversi abbassare per creare il gioco. Esce dopo poco più di un’ora anonima. (Dal 66′ Sau 6: Entra con il piglio giusto quando il Cagliari deve recuperare, contribuendo ad alzare il baricentro in avanti).

Barella 6.5: Un giallo troppo ingenuo per proteste sembra accenderlo. Mette spesso in difficoltà gli avversari palla al piede, creando gioco e spazi. Con l’uscita di Bradaric si sposta in cabina di regia, garantendo qualità ma meno pericolosità offensiva.

Castro 5.5: Sulla trequarti non si accende, anche se prova qualche inserimento che potrebbe fare male alla difesa spallina. (Dal 92′ Dessena s.v.).

Joao Pedro 5.5: Tante occasioni, ma anche tanti errori. Ci prova in tutti i modi, ma la giornata sfortunata è testimoniata anche dal fuorigioco inesistente sbandierato dal guardalinee che gli impedisce di presentarsi tutto solo davanti a Gomis. (Dall’88’ Faragò s.v.).

Pavoletti 7: È il momento migliore non della carriera, ma della sua vita. Festeggia la convocazione in Nazionale con il solito colpo di testa che riapre la partita e permette poi al Cagliari di pareggiare l’incontro.

Maran 6.5: Prepara bene la partita, attaccando la difesa alta della Spal con gli inserimenti da dietro e mettendo in difficoltà anche il guardalinee con un paio di fuorigioco al limite (o inesistenti). Il suo Cagliari è bravo a non mollare, anche sotto 2-0. Nelle precedenti stagioni la partita sarebbe finita sul gol di Antenucci. La sua squadra invece non molla mai. Da rivedere l’inizio negativo, con un altro gol a freddo subito dopo quello di Torino.


Le pagelle della Spal

SPAL (3-5-2): Gomis 6; Cionek 5, Vicari 6 (68′ Bonifazi 5.5), Felipe 5 (58′ Simic 5.5); Lazzari 7, Schiattarella 6, Valdifiori 5.5 (53′ Kurtic 5.5), Missiroli 6, Fares 6.5; Petagna 6.5, Antenucci 7.
A disposizione: Thiam, Milinkovic-Savic, Djourou, Floccari, Dickman, Costa, Paloschi, Vitale, Viviani.
Allenatore: Leonardo Semplici 6.5.

Leggi su Cagliarinews24.com

Mia Immagine

Mia Immagine