Finger lime: in Calabria si coltiva l’esotico Limone Caviale, trend food dal prezzo stellare

Mia Immagine

Mia Immagine

Finger lime (Microcitrus australasica) in vari colori

Finger lime o Limone caviale o Caviale di agrumi (Microcitrus australasica) in vari colori

di Redazione FdS

La Calabria non è nuova alla presenza di frutti esotici finiti col diventare prodotti identitari grazie a una lunga storia e all’inarrivabile qualità ad essi garantita dal terreno e da particolarissimi microclimi. Piante come il cedro, il bergamotto, la limetta calabrese, alcune varietà tipiche di arance e mandarini, l’annona cherimola, fanno ormai parte da secoli del paesaggio agrario calabrese al punto da risultarne oscurata la loro antica origine esotica. Col tempo non è cessato l’arrivo di nuove specie, come il recente impianto del goji nella Piana di Sibari, dove le famose “bacche della salute” hanno visto migliorare la propria qualità nutritive al punto da risultare le migliori del mondo. E in questa stessa area, già nota per l’eccellente qualità dei suoi agrumi, ha fatto di recente il suo debutto, presso una delle più grandi aziende agricole della zona, una nuova varietà di agrume, sorprendente per caratteristiche e prezzo. Si tratta del Finger Lime (Microcitrus australasica), letteralmente “Limone dito” per via della forma quasi cilindrica del frutto, più comunemente chiamato “Limone Caviale” o “Caviale di agrumi”, nome suggerito dalla polpa composta da una miriade di vescicole sferoidi cariche di succo, che si rompono masticandole e che somigliano in modo incredibile al caviale.
 

Varietà rossa di Finger lime - Ph. Ivar Boneful | ccby-sa4.0

Varietà rossa di Finger lime – Ph. Ivar Boneful | ccby-sa4.0

Bianche, rosse, rosa, verdi, dal colore intenso o più sfumato, le piccole morbide sfere del Finger lime stanno incuriosendo con il loro intenso aroma speziato le menti creative degli chef, pronti a impiegarle nei piatti più estrosi, in cui gusto e impatto estetico vanno di pari passo. Insomma materia prima da cucina stellata o luxury vegan, come rivela anche il prezzo al chilo, che ruota intorno ai 200 euro e ne fa un frutto da dosare con cura come fosse vero caviale russo.
 

Varietà giallo-verde di Finger lime - Ph. Image source | ccby-sa3.0

Varietà giallo-verde di Finger lime – Ph. Image source | ccby-sa3.0

E mentre la Calabria, vista la già consolidata vocazione agrumicola della Piana di Sibari, si candida a raggiungere risultati di eccellenza anche in questa nuova coltura, vediamo di saperne di più su questo frutto decisamente bizzarro: il Finger lime nasce da un arbusto piccolo e spinoso proveniente dalla zona costiera orientale subtropicale australiana, per l’esattezza dalle aree del Queensland e del New South Wales, caratterizzate da un clima quasi mediterraneo. I frutti, dalla caratteristica forma oblunga di 5-10 cm, a volte leggermente ricurva, hanno una buccia liscia o lievemente corrugata con colori che, anche nella polpa, vanno dal verde al bruno, al rossiccio, al blu, attestando questo agrume come quello con la più ampia variazione di colore. La pianta è rifiorente, per cui garantisce una fruttificazione a getto continuo nell’arco dell’intero anno.
 

Finger lime in fioritura - Ph. Starr Environmental | ccby2.0

Finger lime in fioritura – Ph. Starr Environmental | ccby2.0

Quanto al sapore della polpa, esso viene descritto come un mix fra il bergamotto, il pompelmo e il lime, con note di pepe rosa, mentre la buccia, utilizzabile grattugiata in cucina e in pasticceria, conferisce una gradevole nota amaricante. Più che per il consumo al naturale, il Finger lime è infatti particolarmente indicato nelle preparazioni gastronomiche, alle quali conferisce gusto e bellezza senza peraltro rinunciare a significativi valori nutrizionali: vanta infatti proprietà antisettiche, favorisce la digestione, è rinfrescante, diuretico e apporta buone quantità di vitamina C, B6, acido folico e potassio. Insomma un frutto di grande versatilità capace di sedurre anche i gourmet più esigenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Finger lime multicolori

Finger lime multicolori

 

L’articolo Finger lime: in Calabria si coltiva l’esotico Limone Caviale, trend food dal prezzo stellare sembra essere il primo su Fame di Sud.

Mia Immagine

Mia Immagine