Cagliari, Cenerentola e la sua liberazione mostra a cura di Rossana Corti

Mia Immagine

Mia Immagine

La mostra collettiva “Cenerentola e la sua liberazione” narrerà di liberazioni e di rinascite possibili dalla violenza psicologica e fisica subita da bambine poi donne da parte di madri e sorelle

Cenerentola e la sua  liberazione” a cura di Rossana Corti con le opere di Emanuela Cau, Tiziana Contu, Rossana Corti, Rossella Meloni, Francesca Randi e Maria Spissu Nilson e l’introduzione del racconta fiabe Andrea Flirst all’interno della Galleria “L’Angolo dell’Arte” in viale Trieste 59 a Cagliari. L’esposizione sarà visitabile per tre giorni, dal 23 al 25 Novembre 2018 dalle ore 18 alle ore 20.

La mostra narrerà di liberazioni e di Rinascita possibili dalla violenza psicologica e fisica subita da bambine poi donne da parte di madri, sorelle, altre donne, usando l’archetipo di Cenerentola e sei tra le 340 versioni esistenti della fiaba come suggestione. << E’ sempre importante che “comunichino”, è certamente una speranza più che una certezza, perché su ciò che gli altri percepiscono non è possibile esercitare un controllo. 
Nessuno guarda le cose “così come sono”, perché è sempre “ciò che siamo” a guidarci nella scelta o nel rifiuto della forma. Le mie opere non è detto che comunichino a tutti, né tanto meno che si tratti delle stesse sensazioni/ emozioni>>.

<<Non sono la prima al mondo a dirlo,  ma la fiaba ha un linguaggio potentissimo, perché si avvale di strutture iconiche archetipiche.
E io mi nutro, normalmente di fiabe, non considerandole in alcun modo adatte solo ai bambini, né l’amarle sintomo di immaturità.
Rinunciare alla meraviglia e dare valore ai soli fatti seri come l’accumulo di soldi come fine “alto”, è uno dei motivi certi per cui il mondo è sconvolto dalla rabbia e dall’orrore>>, afferma Rossana Corti. 

L’articolo Cagliari, Cenerentola e la sua liberazione mostra a cura di Rossana Corti proviene da Unica Radio.

Mia Immagine

Mia Immagine