Aias, Corte d’Appello: Regione deve pagare 2,6 milioni

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&BMia Immagine

La Regione Sardegna deve corrispondere ad Aias 2,6 milioni di euro. Lo ha deciso la Corte d’Appello di Cagliari (sezione distaccata di Sassari) in merito a un credito vantato dall’Associazione Italiana per l’assistenza agli Spastici nei confronti della ex Usl di Alghero: 2,6 milioni a titolo di prestazioni per assistenza riabilitativa relative agli anni 1987-1995 eseguite a favore della ex-Usl e certificate da fatture indicate mese per mese. Dietro richiesta dell’Aias, nel marzo 2014 il Tribunale di Sassari aveva emesso un decreto ingiuntivo.

Destinataria della notifica la Regione Sardegna, gestione liquidatoria ex Usl di Alghero nella persona del commissario liquidatore. La Regione, da parte sua, aveva proposto appello sostenendo che, in realtà, destinatario del provvedimento fosse un solo soggetto, e cioè il commissario liquidatore della Usl soppressa.

Ebbene, nella sentenza del 19 ottobre e pubblicata lo scorso 2 novembre, la Corte d’Appello indica la Regione come “unico debitore”, anche perché risulta essere “unico successore nei debiti della ex Usl 2 di Alghero”. Da qui la condanna al pagamento dei 2,6 milioni e delle spese processuali per entrambi i gradi di giudizio.

L’articolo Aias, Corte d’Appello: Regione deve pagare 2,6 milioni proviene da Cagliaripad.

 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Mia Immagine