Il maltempo non dà tregua all’agricoltura

Mia Immagine

Mia Immagine

Coldiretti, A Flumini di Quartu 30 pecore travolte dall’esondazione del fiume, il maltempo causa gravi danni ad un’agricoltura ormai in ginocchio

Il maltempo non dà tregua e continua a causare danni ad una agricoltura ormai in ginocchio. Un pastore di Flumini di Quartu ha perso circa 30 pecore travolte dall’esondazione del fiume. Ormai sono incalcolabili i danni la cui stima va  aggiornata di ora in ora. Le continue precipitazioni lasciano in apprensione visto che diversi fiumi e torrenti ad Assemini e Capoterra sono al limite.

“Sembra un bollettino di guerra -afferma il presidente di Coldiretti Cagliari Giorgio Demurtas – le imprese agricole sono provate dal continuo maltempo che ormai si presenta con tempeste e trombe d’aria”. “I cambiamenti climatici sono una realtà e non possiamo più ignorarlo – ribadisce il direttore di Coldiretti Cagliari Luca Saba -. La programmazione è necessaria e occorre farla partendo da questo  dato di fatto”.La grave e violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sulla Sardegna ha flagellato ancora una volta l’agricoltura in tutta la sua dimensione. Veri e propri nubifragi che non lasciano dubbi sulla drammaticità del momento.

Acqua grandine e vento hanno sventrato, scoperchiato, abbattuto case e strade, stalle, fienili, capannoni, danneggiati macchine impianti e mezzi agricoli. Si sono levate trombe d’aria che hanno scaraventato a decine e centinaia di metri cose oggetti e persino animali provocandone il decesso.
 La grandine ha creato ingenti danni alle strutture serricole, alle colture presenti all’interno, Sono state cancellate intere aree coltivate. È la Sardegna intera, gli agricoltori e gli allevatori sardi colpiti duramente. 

L’articolo Il maltempo non dà tregua all’agricoltura proviene da Unica Radio.

Mia Immagine

Mia Immagine