Una Lucchese ordinata e determinata batte la Pro Piacenza a domicilio

Mia Immagine

Mia Immagine

La Lucchese conferma il periodo di forma andando a vincere al Garilli di Piacenza contro i rossoneri della Pro.

Una Lucchese ordinata, compatta e che ha lasciato poco spazio agli avversari si e’ fatta trovare ed ha colpito e affondato i piacentini al momento giusto.

Una vittoria meritata e che dara’ morale alla squadra dopo la batosta dei punti di penalizzazione in classifica.
Mister Favarin conferma il modulo gia’ riproposto in occasione della sfida interna contro la Juve.
In campo non c’e’ Gabbia, fermo per uun risentimento muscolare che lo ha messo fuori gioco (per lui almeno due settimane di stop).

Favarin butta dentro De Vito dal primo minuto e l’ex Monopoli si fa trovare pronto e risponde con una prestazione impeccabile.

Per il resto nulla cambia, con De Feo, Sorrentino e Bortolussi come estremi d’attacco.

Ma veniamo al match.

La partita inizia con le due formazioni che si studiano. Il Pro appare voglioso di far bene, la Lucchese e’ ordinata, ed e’ la formazione di mister Favarin che detta i tempi di gioco.

Al 14′ Lombardo prova ad impegnare l’estremo Zaccagno con una rasoiata da calcio di punizione, palla respinta.

Al 17′ brutto fallo di reazione di Nole’ su Mauri. L’arbitro non vede. Il gioco prosegue.

Partita equilibrata, anche se la Lucchese appare piu’ attenta, determinata. Gioca a memoria.

Al 28′ Bortolussi prova la conclusione dal limite con la palla che viene deviata in angolo dall’intervento risolutore di Mangravidi.

Lucchese in palla e che sembra avere una marcia in piu’ rispetto ai padroni di casa.

Al 30′ Provenzano lancia in area Bortolussi, ma il capitano rossonero non riesce ad angolare a dovere la sfera, palla bloccata da Zaccagno.

Al 34′ il Pro risponde con Pasqualoni, ma la sua girata su assist di Maldini (figlio d’arte) termina alta sulla traversa.

Il primo tempo si chiude con la Lucchese che sembra avere le carte in regola per passare al Garilli.

Nella ripresa nessun cambio da entrambe le parti.

Lucchese pericolosa al 9′ s.t. con Greselin, con l’ex Giana Erminio che, imbeccato alla perfezione da Bortolussi, prova la deviazione in scivolata. Zaccagno e’ reattivo e devia la conclusione in fallo laterale.

Al 17′ s.t. la Pro si fa pericolosa con Ledesma, il cui calcio di punizione viene deviato accidentalmente dal compagno Scardina. Palla sul fondo.

Al 20′ s.t. la Lucchese passa: Sorrentino riceve palla sulla trequarti dopo un batti e ribatti a centrocampo. L’ex Juve Stabia non ci pensa due volte e fa partire un rasoterra dai venti metri che trova impreparato l’estremo Zaccagno. Palla nell’angolino e Lucchese in vantaggio.

I padroni di casa cercano di risollevarsi. Iniziano le prime sostituzioni con la formazione di casa che cerca di chiudere i rossoneri nella propria area. La Lucchese, attenta e composta, ordinata, gioca di rimessa.

35′ s.t. Lucchese vicina al raddoppio con Mauri, ma la sua deviazione in spaccata sottoporta esce di un soffio.

Al 37′ s.t. Lucchese ancora vicina al gol con Bortolussi, ma l’estremo di casa si fa trovare pronto e blocca la sfera prima della conclusione a botta sicura del capitano rossonero.

Al 45′ s.t. la Pro si fa pericolosa con Kadi, ma la conclusione dell’attaccante piacentino viene deviata in angolo da Falcone.

Il match si chiude dopo quattro minuti di recupero, con la Lucchese che strappa meritatamente i tre punti e adesso dovra’ pensare ai due derby ravvicinati contro Pisa e Siena.

www.Tifolucchese.com – Riproduzione Riservata

Mia Immagine

Mia Immagine