Facebook e privacy, il servizio de Le Iene dimostra che chiunque può spiare un profilo privato

Mia Immagine

Mia Immagine

Un servizio de Le Iene vede protagonista la privacy di Facebook. In particolare, l’inviato Matteo Viviani mostra al pubblico che è possibile rintracciare le foto, i mi piace e tutti i luoghi frequentati di qualunque utente della nota piattaforma. Solitamente chi ha il profilo privato è sicuro del fatto che solo la sua cerchia di amicizie possa essere a conoscenza di questi dettagli. E, invece, Viviani si ritrova a scoprire sotto l’occhio della telecamera che, in realtà, la privacy non proprio così sicura come tutti noi siamo convinti. Vediamo insieme i dettagli di questo interessante servizio.

FACEBOOK E SICUREZZA: MATTEO VIVIANI DE LE IENE DIMOSTRA CHE LA PRIVACY DEL NOTO SOCIAL NON È SICURA COME FANNO CREDERE

Anche se un utente imposta la privacy della propria pagina Facebook al massimo, chiunque sarebbe in grado di conoscerne i dettagli. Una scoperta assurda, considerando che sono davvero tantissime le persone sicure che con il profilo privato possano tenere nascoste informazioni e foto agli occhi indiscreti. E, invece, pare proprio che la nota piattaforma social non sia poi così tanto sicura a livello di privacy. A dimostrarlo è appunto l’inviato de Le Iene, Viviani. Quest’ultimo mostra nel video com’è possibile chiedere a Facebook di caricare tutte le foto di un utente, che sono anche pubblicate sugli altri profili. Persino i luoghi in cui siamo stati possono essere resi visibili. Ma non solo: anche le foto che l’utente ha commentato sul social e i mi piace messi a una persona.

Matteo ha così deciso di sperimentare questa assurda scoperta attraverso il suo profilo personale, attraverso l’aiuto di un ragazzo che si sa muovere molto bene sulla piattaforma. Il giovane è riuscito a trovare diverse informazioni sull’inviato. Sebbene Viviani abbia un profilo completamente bloccato, ecco che sono spuntate tutte le informazioni richieste dal ragazzo. Dunque, chi non è vostro amico può comunque spiarvi. Dopo quanto scoperto, l’esperto di sicurezza informatica, Stefano Fratepietro, ha commentato: “Ad oggi manca completamente un’opzione tale per cui un utente decide di non voler comparire neanche nei post degli amici”. Non si tratta sicuramente del primo servizio di Matteo Viviani che riguarda la sicurezza dei social. Infatti, più volte l’inviato ha dimostrato al pubblico come queste piattaforme, in realtà, non siano poi così tanto sicure a livello di privacy.

VIDEO SERVIZIO DE LE IENE A CURA DI MATTEO VIVIANI SULLA PRIVACY DI FACEBOOK

L’articolo Facebook e privacy, il servizio de Le Iene dimostra che chiunque può spiare un profilo privato proviene da Ultime Notizie Flash.

Mia Immagine

Mia Immagine