SPETTACOLO AL CIRCUITO CITTA’ DI BIELLA, DUE KENIANI VINCONO IL MIGLIO TOP

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&BMia Immagine

Oltre 750 atleti hanno animato il pomeriggio biellese per la 27ª edizione del “Circuito Città di Biella”, questo il nome ufficiale di quello che tutti ormai chiamano il “Miglio”.
Una giornata splendida sia dal punto di vista della partecipazione sia per il clima, perfetto per una manifestazione come questa: nessun intoppo per Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo che hanno organizzato nel migliore dei modi l’evento consegnando premi di notevole valore anche e soprattutto alle scuole biellesi che hanno partecipato attivamente a questo evento.

CIRCA 600 ATLETI-STUDENTI DI CORSA NEL CUORE DI BIELLA
Sono state 81 le staffette delle medie inferiori e 52 quelle delle medie superiori per un totale di poco più di 600 atleti-studenti che hanno corso un giro dell’anello di 800 metri nel cuore di Biella.

Per gli studenti del Liceo Scientifico Avogadro una motivazione in più: oggi è stato ricordato come a lui sarebbe piaciuto il professor Dino Fraire, un uomo di sport, venuto a mancare tragicamente e troppo presto. Un pensiero per lui prima della partenza e il suo nome su un cartellino attaccato alla maglietta di ognuno degli studenti della scuola biellese peraltro premiata come la più numerosa con 104 partecipanti, 4 in più dell’IIS Q. Sella di Biella.
A vincere tra le staffette, invece, è stata quella del Quintino Sella Acomposta da Alessandro Farina, Paolo Orsetto, Lucrezia Mancino e Alessio Crosa che ha battuto per un solo secondo quella dell’Avogadro A composta da Nicola Patti, Ludovica Megna, Matteo Solesio e Samuele Osti. Sul terzo gradino del podio l’IIS Cossatese A con Marco Fila Robattino, Samuela Grosso, Edoardo Morello e Alessandro Caucino.
Tra le medie inferiore, invece, ben 9 gli istituti comprensivi presenti: il più numeroso è stato quello di Candelo-Sandigliano con 70 presenze, davanti a Biella3 e a Trivero.
Proprio l’IC Trivero A ha vinto la staffetta grazie alle prestazioni di Giulia Agostinetto, Margherita Bonetti, Alessandro Mancin, Remigio Gila e Pietro Chigioni. Al secondo posto l’IC Cossato A con la squadra di Andrea Millepezzi, Valentina Rimoldi, Lorenzo Forlin, Giorgia Mno e Fabio Casadei. Terza la squadra A dell’IC Mongrando con Carlo Papa, Domenico Spilinga, Lorenzo Della Pina, Aurora Pillepich e Clara Gavietto.

IL MIGLIO DEI CAMPIONI PARLA KENYANO
Il “Miglio dei Campioni” ha appassionato il folto pubblico presente a bordo percorso: vedere correre personaggi di così alto livello ha davvero un grande fascino. In ambito maschile non ha avuto vita facile il kenyano Geoffrey Korir: ha vinto col tempo di 4’22” ma ha dovuto guardarsi bene dal un terzetto di atleti della Repubblica Ceca arrivati a pochissimi metri. Sul podio Vojtech Podjukl e Jakub Smetana, rispettivamente a 2 e a 3 secondi dal vincitore.

Tra le donne stesso discorso: in questo caso solo 3 decimi di secondo hanno separato la vincitrice, la kenyana Joyche Chepkemoi Tele, dalla scozzese Eilish McColgan. Per entrambe tempo di 4’48” con la kenyana ad avere la meglio negli ultimi 5 metri dopo un testa a testa per tutto il rettilineo finale. Sul terzo gradino del podio l’azzurra Giulia Aprile dell’Esercito che ha chiuso in 5’01” regolando la junior Elisa Palmero.

LA CAMMINATA DEL FAIR PLAY
A metà pomeriggio la passeggiata del Fair Play, promossa dal Panathlon e alla quale hanno partecipato oltre ad alcuni panathleti anche i tre portacolori biellese delle Fiamme Azzurre: gli azzurri Valeria Roffino e Stefano Sottile (che è valsesiano ma assegnato al reparto di Biella della Polizia Penitenziaria) e il master Salvatore Saia.

LA CORSA DEGLI SPECIAL OLYMPICS
Prima del “Palio del Miglio” riservato ai master, hanno ricevuto meritati applausi gli atleti e le atlete Special Olympics dell’Asad accompagnati da Marco Marangone: per loro tre serie sugli 80 metri del rettilineo finale con grande impegno e altrettanta competitività. Come ha ricordato Claudio Piana: «Una grande dimostrazione di inclusione, che noi per primi abbiamo voluto anni fa e che con grande orgoglio portiamo avanti».

IL PALIO DEL MIGLIO
Il finale è tutto per il Palio del Miglio, purtroppo disertato da alcune società locali, ma che ha comunque avuto un grandissimo successo con quattro serie maschili e una femminile combattute ed emozionanti.
La vittoria è andata a Francesco Nicola nell’equilibratissima serie riservata ai più giovani, ovvero le categorie AJPSM.
Nelle categoria Master successi per Matteo Biolcati Rinaldi (M35), Marco Ghiardo (M40), Elvio Vinzio (M45), Mario Goio (M50), Valentino Osiliero (M55), Guido Spinazzola (M60), Roberto Danasino (M65) e Riccardo Manferdini (Over M70). Tra le donne, invece, Lucrezia Mancino è stata la migliore Ajpsf, mentre tra le master successi per Marica Mainelli (F40/45), Loredana Patteri (F50/55), Angela Alloisio (Over F60). La vittoria del “Palio” verrà sancita in un secondo tempo dopo i calcoli combinati.

Red BC


























 

Mia Immagine

Pulsanti abilitati per richiedere informazioni al B&B

Mia Immagine