A Bondeno gli anziani non rimarranno soli

Mia Immagine

Mia Immagine

Bondeno. Il progetto “Anziano, ma non solo!” si propone «di alleviare il carico di sofferenza degli anziani soli, che spesso vivono in condizioni di cronicità e disabilità le la propria quotidianità», spiega l’assessore alle politiche sociali, Cristina Coletti, che sta seguendo l’iniziativa assieme all’assessorato alla cultura e alle politiche giovanili di Francesca Aria Poltronieri.

Accanto al Fondo regionale per le non autosufficienze, si sono moltiplicate in queste anni le iniziative. Per esempio, sostenendo le reti sociali e di vicinato. Quelle che possono attivarsi al bisogno.

L’iniziativa, vedrà la partecipazione di Cristina Coletti e Francesca Aria Poltronieri, con lo psicologo Carlo Verano e verrà presentata lunedì 15 ottobre (alle ore 20) a Spazio 29 di via Veneto.

«Mi fa piacere – spiega Poltronieri – che nel tempo Spazio 29 abbia abbracciato tante iniziative, andando incontro anche a persone al di fuori del target che arriva fino ai 29-30 anni. Ci rende orgogliosi, in questo caso, un progetto che mette in sinergia giovani ed anziani».

Capofila del progetto è l’associazione “Insieme è più facile”, che ha vinto un bando finanziato a livello regionale con La Locomotiva e Chi gioca alzi la mano, ma per arrivare ad una vera compiutezza del progetto di “cittadinanza attiva” insito nell’iniziativa è stato coinvolto anche il Consiglio Comunale dei Ragazzi. A disposizione del progetto “Anziano, ma non solo!” ci sono 15mila euro e l’obiettivo è quello di migliorare la condizione di vita delle persone, mettendo in campo le energie dei giovani e degli stessi anziani. Lunedì si terrà il primo incontro sul tema, con una relazione sullo stato generale della situazione sul territorio ed un primo approccio delle strategie che verranno messe in campo.

Mia Immagine

Mia Immagine