Arresti a Ghilarza e Abbasanta per il giovane di Macomer scomparso

Mia Immagine

Mia Immagine

Arresti a Ghilarza e Abbasanta per il giovane di Macomer scomparso
In corso un’operazione dei carabinieri. Il suo corpo sarebbe stato ritrovato nella zona

Manuele Careddu

Sarebbe morto il giovane di Macomer Manuele Careddu, di 18 anni, scomparso lo scorso 11 settembre. I carabinieri stamane hanno effettuato alcuni arresti ad Abbasanta e a Ghilarza, in relazione a questa vicenda.

Proprio ad Abbasanta si erano perse le tracce del giovane.

Nelle ultime ore è circolata l’indiscrezione del ritrovamento del suo corpo nel Ghilarzese, ma non si hanno conferme ufficiali. Di certo si sa che è in corso una complessa operazione dei carabinieri, coordinata dalla Procura della repubblica di Oristano. Gli inquirenti stanno interrogando alcuni giovani di Ghilarza e Abbasanta.

I militari sono stati notati in un’abitazione di via Matteotti, a Ghilarza, dove avrebbero operato anche gli specialisti della squadra scientifica.

Manuele Careddu era stato visto l’ultima volta la sera dell’11 settembre ad Abbasanta mentre scendeva da un pullman proveniente da Cagliari, di fronte alla stazione ferroviaria. Ai familiari aveva annunciato quel viaggio nel capoluogo e si era fatto prestare il telefono cellulare dalla madre, perché il suo non era utilizzabile. La sera dell’11 aveva comunicato il rientro ad un amico dandogli appuntamento di lì a poco, ma di lui, invece, si erano perse le tracce.

La mamma Fabiola Balardi aveva lanciato anche un accorato appello qualche giorno dopo. E così aveva fatto il sindaco di Macomer Antonio Onorato Succu.

segue

L’articolo Arresti a Ghilarza e Abbasanta per il giovane di Macomer scomparso sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Mia Immagine

Mia Immagine