CIMEL, Porto Torres

Mia Immagine

Mia Immagine

Voglio una vita abbandono vista mare

La Compagnia Industriale MEditerranea Legnami di Porto Torres sorge nel polo industriale della città portuale in provincia di Sassari.

Fu un ampliamento partorito nel 1969 dall’architetto e pittore Aldo Luigi Rizzo che, conosciuto soprattutto per le ciclopiche opere genovesi, si sarà imbarcato sul traghetto e ne sarà sceso senza allontanarsi troppo dal molo. La Compagnia seguì gli anni del boom e dell’ottimismo industriale, arenandosi agli albori della Seconda Repubblica. Ora ospita rifiuti disturbanti di feste a cui non si vorrebbe partecipare.

Le sue forme sono costituite da cellule in calcestruzzo armato rivestite all’interno in legno dogato: un prototipo dell’ardito progetto del Piano di insediamento abitativo per vacanze, col quale l’architetto immaginava un grattacielo fronte mare sulle scogliere di Ebi Dozzi [in sassarese acque dolci], una cala dell’Argentiera.

Il progetto, poi sviluppato nelle famose Lavatrici di Pegli 3 a Pra’, prevedeva setti verticali dal mare, immagini santeliane, poetica neoplasticista e tendenze giapponesi, più muri di tanca a sostegno. Un progetto che avrebbe proiettato Sassari nell’iperfuturo diventando l’orgoglio di ogni piano quinquennale, ma che fu abbandonato come sono stati abbandonati questi prototipi di visionarie cellule dogate.

Dove si trova: in via Marco Polo 10 a Porto Torres (SS). Google Maps.
























 

Mia Immagine

Mia Immagine