La Lucchese batte l’Arezzo ai calci di rigore e passa il turno di Coppa Italia. Protagonista assoluto Aiolfi

Aiolfi festeggiato dai compagni (Foto Alcide Lucca)

Uno strepitoso Aiolfi porta alla vittoria la Lucchese nella sfida di ritorno valevole per il passaggio al secondo turno della Coppa Italia di Serie C.

L’estremo rossonero, festeggiato dai compagni ed acclamato dai tifosi, ha dimostrato prontezza di riflessi e grande personalita’. Prima si e’ reso protagonista parando un penalty nei minuti finali del match, dopo che le contendenti erano ferme sull’1 a 1, poi, alla roulette dei calci di rigore, e’ riuscito a parare ben tre conclusioni degli ospiti, consentendo alla Lucchese di passare il turno.

Ma veniamo alla gara. Di fronte ad un migliaio di spettatori, circa una cinquantina sistemati nel settore ospiti, Lucchese ed Arezzo si sono affrontate a viso aperto, dimostrando di essere gia; in forma campionato nonostante entrambe le squadre siano ancora un cantiere aperto.

Favarin ha gia’ dato un ‘impronta a questa squadra. Lo si era gia’ visto in settimana, ma quella di stasera, tenute in considerazione tutte le peripezie di questi ultimi mesi, e’ da ritenersi sicuramente un gran successo, per molti inaspettato.

foto Alcide Lucca

La gara si e’ sbloccata al 16′. quanto il Sig. Paride Tremolada della sezione di Monza ha concesso un penalty alla Lucchese per un fallo dell’estremo Melgradi su. Dal dischetto ha trasformato Provenzano, 1 a 0.

Prima dell’intervallo, con la Lucchese che fio a quel momento non aveva rischiato niente, il pari dell’Arezzo: Punizione dal limite battuta da Cutolo, con Tassi che devia in porta da distanza ravvicinata, 1 a 1.

Nella ripresa Favarin cambia qualcosa. Al 57′ esce Bernardini ed entra Cardore.

Ed e’ Cardore che appena entrato manca la rete di un soffio, con Melgradi che riesce miracolosamente a deviare in angolo.

Un minuto dopo e’ Bortolussi ad andare al tiro da buona posizione, ma la sua conclusione e’ rimpallata da un difensore.

La Lucchese prende coraggio. Al 65′ Favarin richiama Provenzano e manda dentro Sorrentino.

La Lucchese sembra avere piu’ benzina nelle gambe, ma non riesce a concretizzare. Molte le occasione sprecate, la piu’ clamorosa capita tra i piedi di Palumbo, ma l’esterno sinistro calcia male da due passi mandando la palla sul fondo.

foto Alcide Lucca

Al 76′ girandola di sostituzioni, Per l’Arezzo esce Danese ed entra Belvisi. La Lucchese manda dentro Fazzi e Palmese per Greselin e Madrigali.

Al 78′ Bella conclusione di Palumbo dal limite, Malgradi devia in angolo. All’84’ l’Arezzo effettua gli ultimi cambi. Entrano Bersano per Cutolo, Zappella per Varutti e Buglio per Tassi.

A tre minuti dalla fine, Palumbo stende un avversario in area, rigore. Sul dischetto si presenta Brunori, ma Aiolfi e’ reattivo ed intercetta la conclusione centrale dell’attaccante amaranto. Si rimane sull’1 a 1 tra gli applausi del pubblico e la gran gioia di Palumbo, andato di corsa a abbracciare e a baciare l’estremo rossonero.

Dopo le operazioni di rito e una rinfrescata si va ai calci di rigore.

Ad iniziare sono gli ospiti. Dal dischetto ci prova Buglio, ma Aiolfi si ripete e blocca a terra. Poi tocca alla Lucchese. Il primo e’ Lombardo. L’ex Samp segna di precisione, 2 a 1. Per l’Arezzo Bruschi, ma Aiolfi blocca ancora. Poi e’ la volta di Cardore che non sbaglia 3 a 1. Per l’Arezzo Foglia, che realizza. Siamo sul 3 a 2. Infine Bortolussi che realizza a fil di palo. Siamo sul 4 a 2. Dal dischetto ci prova Bersano, ma anche la sua conclusione e’ parata dall’estremo rossonero. La Lucchese vince per 4 a 2 grazie ad uno strepitoso Aiolfi e dunque accede alla seconda fase di Coppa Italia.

Bravi ragazzi !

www.Tifolucchese.com – Riproduzione Riservata

Mia Immagine